LANGHE? NO SESTRI LEVANTE!

ʺAvevo sei anni.

Un compagno di scuola mi invitò a partecipare alla vendemmia nella vigna dei suoi genitori.

Percorsi velocemente la rapida mulattiera con il cuore che batteva forte, non per la fatica, ma per l´emozione. Raccolsi tanti grappoli e mi resi utile alla pigiatura manuale. Il compenso fu un bellissimo cesto d´uva. Al ritorno a casa non trovai nessuno.

Ne approfittai, pigiai l´uva in un vaso capiente e lo nascosi.

Ogni giorno ripetevo le operazioni che osservavo nella cantina del mio amico. Quando la fermentazione si esaurì, con un colapasta travasai il vino nella bottiglia e non resistetti alla tentazione dell´assaggio.

Mia madre notò il mio alito, mi mise alle strette e io confessai. Il castigo che ne seguì ci poteva stare, ma era nato il mio primo vino. ʺ

                                                        Pierluigi Lugano

Questo è l’inizio dell’ avventura nel mondo del vino delle Cantine Bisson, come è riportato nel loro sito. Da quel episodio hanno iniziato poi a vinificare dal 1978 nella splendida cornice della Liguria. Grazie a lui ed a altri vignaioli sono stati riscoperti vini locali, che prima erano memorie dei contadini, quali la Bianchetta e il Ciliegiolo.

La Liguria non è una terra facile, a volte in pochi chilometri ti trovi gia a 300/400mt sul livello del mare, magari attraverso ripide salite, un paesaggio totalmente diverso dalle dolci colline del Piemonte e della Toscana. Ma forse è questo che rende unico il paesaggio ligure e i suoi vini.

Da qualche anno ho il piacere di essere entrato in contatto con questo mondo, attraverso amicizie e mie esperienze, e la prima cosa che subito mi ha sorpreso e la genuinità delle persone. Persone che hanno ben preciso il termine lavoro e il termine rispetto della natura, persone che credono nel loro territorio e nel riscoprire tecniche antiche di coltivazione e vinificazione.

Da quel 1978 Piero e la cantina Bisson hanno percorso molta strada, raccogliendo molti successi e pareri positivi. Uno su tutti lo Spumante “Abissi”, lo spumante sommerso, partendo dal idea di vinificare una bollicina, per superare il problema del assenza di una cantina interrata, decise che la “sua” cantina sarebbe stato il mare. Superate tutte le faccende burocratiche riusci a fare una prima immersione di bottiglie, che venne a galla poi nel 2010, riscuotendo subito un enorme successo sia a livello nazionale che internazionale.

Ma torniamo al titolo, Chianti?No Sestri Levante!, perchè come ulteriore passo nel evoluzione di questa cantina, a fine marzo 2019 hanno inaugurato la nuova cantina a Sestri Levante, donando un angolo di storia ma anche fututo a questo territorio.

Dal sito del Azienda un rendering della loro Cantina.

Hanno creato uno spazio unico e molto bello su due livelli, il primo piano dove si e accolti in una bellissima hall e poi si passa ad una sala per ricevimenti che come muro di fondo ha il terreno che è sempre stata la loro fortuna.Affianco a queste sale ci sono le botti dove il loro lavoro prende vita e nascono i loro vini.

Al piano di sotto si entra in uno scrigno, luce soffusa, pietre a vista e le bottiglie di Abissi a completare quest’atmosfera. Veramente un capolavoro ,di cui dobbiamo ringraziare, che abbiano voluto condividere con noi.

Questa inaugurazione è stata un ulteriore passo verso la rinascità del mondo del vino ligure.

Questa è stata un esperienza ZWIN a due passi da casa

Se volete avere maggiori informazioni

http://www.bissonvini.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close