PALLADIO

Buongiorno amici di Zwin, oggi per parlare di bellezza lo facciamo comodamente seduti nella platea di un cinema. Anche una bella serata al cinema in buona compagnia può essere considerata un esperienza ZWIN. In queste serate ho avuto l’occasione e il piacere di andare a vedere il Docu-film su Andrea Palladio, architetto veneto del ‘5oo.

Locandina del Film

“È un racconto lineare, chiaro e raffinato quello su Palladio che il regista Giacomo Gatti, anche autore della sceneggiatura insieme a Elia Gonella, ha intrapreso. Lineare e senza orpelli proprio come lo stile dell’architetto veneto del Rinascimento che, in questo documentario, viene narrato attraverso episodi e dialoghi che si svolgono parallelamente in contesti diversi, dove il filo conduttore è proprio lui: Palladio, attraverso il suo stile classico, socialmente rivoluzionario e imitato negli anni fino ad oggi. 

Dall’Université Libre di Bruxelles, dove l’architetto e docente Gregorio Carboni Maestri introduce ai suoi studenti la figura di Palladio, per poi portarli a Venezia, a “non vedere” – secondo un consiglio di Peter Eisenman – il visibile all’interno della chiesa del Redentore, simbolo di quella peste devastante che, tra il 1574 e il ’75, procurò quarantamila morti, fino a giungere, come in un road movie di dialoghi e immagini, oltreoceano alla facoltà di architettura della Yale University, dove Kenneth Frampton e l’archistar Peter Eisenman raccontano le influenze del creatore italiano rinascimentale all’interno del proprio lavoro, fino a ritornare all’interno delle stupende ville palladiane.” (fonte MYmovies)

Il Redentore – Venezia

Il film e stato strutturato molto bene passando dalla quotidianità delle persone che vivono a stretto contatto con le ville del Palladio, a studiosi che ne decantavano la storia. Ripercorre tutta la storia del Architetto, dalle sue origini come scalpellino, al incontro con Giangiorgio Trissino, suo mentore e iniziatore alla sua carriera, che lo porto a scoprire il classico a Roma e commissiono dei lavori.

Restando comodamente seduti abbiamo la possibilità di fare un bellissimo viaggio tra le sue ville nel vicentino e Venezia. Un susseguirsi di posti fantastici. Passiamo dalla sua più celebre, La Rotonda con la sua innovazione dei 4 lati esterni uguali, a Villa Foscari senza dimenticare la Basilica palladiana a Vicenza e la chiesa del Redentore che accoglie i turisti a Venezia.

La Basilica – Vicenza

Molto interessante poi la parte conclusiva, dove li studiosi, analizzano l’importanza di Palladio e dei suoi studi, raccolti nei 4 libri dell’architettura, siano stati presi d’esempio dagli architetti americano che nel 700 e 800 hanno costruito diverse case e palazzi sul suo stile, tra cui citiamo la Casa Bianca e la Villa Monticelli. Il 6 dicembre 2010 Palladio e stato dichiarato dal Congresso degli Stati Uniti, padre del’architettura americana

Tutti questi luoghi possono fare da tappe in un bellissimo viaggio nel Veneto,sulle tracce del’architetto, passando da Vicenza e le sue campagne fino a Venezia. Per completare questo viaggio consiglio di visitare il sito The Landmarks Trust.com, di un ente inglese che si occupa di recuperare e gestire poi vecchie dimore mondiali. Qui avremmo la possibilità con un gruppo di amici di affittare Villa Saraceno, una dimora del Palladio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close