PORTOVENERE

Buongiorno a tutti amici di ZWIN oggi parliamo di una gita domenicale. Meta della nostra gita è a citta di Portovenere sul golfo di La Spezia. Dal 1997 questo luogo insieme alle sue isole che si trovano davanti, la Palmaria ,il Tino e Tinetto, fanno parte del patrimonio universale del Unesco. Portovenere è un borgo marinaro arroccato su un piccolo promontorio delimitando la punta est del Golfo.

Arrivati in treno alla stazione centrale FS di La Spezia la soluzione ideale per raggiungere Portovenere e la linea P del bus che in nemmeno mezzoz’ora vi accopagna al borgo per una strada panoramica molto bella e interessante. La strada passa leggermente in quota offrendo degli scorci molto interessanti sulla piccola frazione Delle Grazie, porto con alle spalle una bella schiera di casette colorate.

Arrivati a destinazione, scendiamo dal bus e ci dirigiamo da piazza Bastreri, verso la porta del Borgo a dove incomincia la via principale di Portovenere, cioè via Cappellini immersa tra due file di case che le fanno da cornice con botteghe tipiche e ristoranti a farci da compagnia. Decidiamo di fare la nostra pausa pranzo con una buona frittura di totani e gamberi da passeggio, che insieme al pesto la fanno da padroni nel caruggio. Proseguendo arriviamo al luogo forse più famoso che ha reso questo posto attrazione mondiale per i turisti.

Lo spiazzo che si apre alla fine di via Cappellini è una cartolina nota a tutti gli amanti dei viaggi, abbiamo la chiesa di San Pietro piccola chiesa cattolica restaurata, risalente al 1198 e situata in cima a un promontorio roccioso sul mare. Uno spettacolo unico che attraverso diversi terrazzini offre delle viste a strapiombo sul mare uniche nel suo genere. In stile barocco genovese si presenta a noi su due livelli. Li vicino un bellissimo loggiato ci accoglie per una vista stupenda sulle 5Terre.

Dopo la chiesa sempre li in zona passando attraverso una porta nel muro di pietra che si allunga si arriva alla grotta di Byron, luogo dove il famoso poeta andava a ispirarsi. Sono delle grotte marine nella cala del Arpaia, da dove sorgeva l’unica postazione difensiva.

Dopo aver ammirato questo spettacolo con luoghi unici e paesaggi eccezionali torniamo verso il centro per un pezzo di focaccia, e poi ci andiamo a rilassare un po in spiaggia, anche se il tempo non era dei migliori.

Dopo essere ritornati verso il porto torniamo a Calata Doria per chiudere la nostra giornata con un aperitivo vista porto su uno dei tanti locali che si trovano in quella zona per poi con il nostro autobus tornare verso La Spezia.

Portovenere è un luogo ZWIN, che merita di essere visto almeno una volta nella vita, magari approfittando di un week end in Liguria per godere di altre bellezze.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close