ALSAZIA : Alla scoperta della strada del Vino

Buongiorno a tutti amici di ZWIN, ben trovati come state? Poiché l’autunno è già incominciato questa è la stagione delle vendemmia, molto vino si trova già nelle cantine dei produttori ed adesso si aspetta coccolandolo affinché questa primavera si avrà un nettare eccezionale. Per questo motivo oggi vi porterò alla scoperta dell’Alsazia. La Strada del Vino dell’Alsazia, nella regione del Grand Est, è la strada del vino più famosa di Francia. Questo semplice itinerario di 170 km, tra Strasburgo e Mulhouse, invita i visitatori a scoprire gli splendidi paesaggi dell’Alsazia e dei suoi oltre 1.000 produttori di vino.Scopri i vini dell’Alsazia, ma visita anche i pittoreschi villaggi dell’Alsazia con le loro bellissime case a graticcio e ammira gli imponenti castelli medievali e la loro affascinante storia!

L’Alsace Wine Regio produce vini bianchi secchi, varietà dolci frizzanti e rose. Proprio come in Germania, puoi trovare deliziosi Riesling, Gewurztraminer e Pinot Gris. Ci sono anche vini prodotti dall’uva Pinot nero che sono di colore rosso chiaro, spesso rosato, gli spumanti, noti come Crémant d’Alsace, sono anch’essi fatti di Pinot nero.

I vini dell’Alsazia sono aromatici, floreali e speziati. Poiché molto raramente hanno aromi di botti di rovere, tendono ad essere molto variegati e puri nel loro carattere

A differenza della regione vinicola di Bordeaux, i produttori di vino dell’Alsazia aprono le loro cantine ai visitatori durante la vendemmia, da settembre a novembre e nella maggior parte degli altri periodi dell’anno (compresi i fine settimana). Di solito, i produttori di vino in Alsazia parlano francese, tedesco e inglese e chiacchierare con loro, mentre degustano il loro vino, è una buona opportunità per saperne di più sui vini dell’Alsazia.

Il miglior modo per visitare l’Alsazia

Abbiamo visitato la Strada del Vino dell’Alsazia in auto e questo è, a nostro avviso, il modo migliore per visitare l’Alsazia. Avevamo la nostra macchina e abbiamo iniziato il viaggio in Alsazia da Parigi Abbiamo visitato la regione da sud a nord fino a Strasburgo.

Se non hai un’auto, ti consigliamo di noleggiarla in una delle principali città dell’Alsazia, anche se parti da Parigi! Ci vogliono 5 ore per guidare Parigi – Mulhouse (senza contare il tempo per lasciare la città) mentre Parigi – Mulhouse o Parigi – Strasburgo è a sole 2 ore di treno. Noleggia la tua auto a Mulhouse e lasciala a Strasburgo o viceversa.

Da Parigi all’Alsazia


La distanza da Parigi a Mulhouse è di oltre 500 km, il che rende un viaggio di circa 6 ore senza interruzioni. Abbiamo deciso di andarci piano e abbiamo fatto alcune brevi soste per mangiare / bere un caffè e visitare la città. Lungo il percorso, abbiamo visitato la bellissima città medievale di Troyes e la meravigliosa Cappella di Ronchamp di Le Corbusier, ma questi luoghi saranno trattati in altri post. Abbiamo dormito a Mulhouse.

GIORNO 1 : La città dell’auto a Mulhouse

Mulhouse non è la città più eccitante dell’Alsazia, ma è un buon punto di partenza per qualsiasi viaggio in Alsazia. Mulhouse ha due interessanti attrazioni turistiche che meritano almeno una sosta di mezza giornata: La Cité de l’Automobile e La Cité du Train.

La Cité de l’Automobile, nota anche come Musée national de l’Automobile, è costruita attorno alla collezione Schlumpf di automobili classiche. I fratelli Schlumpf erano due uomini d’affari che vivevano a Mulhouse con la passione per le automobili. La loro collezione, situata in una delle loro ex fabbriche, è la più grande collezione di automobili esposta e contiene la più grande e completa collezione di auto Bugatti al mondo. Il museo espone alcune delle primissime auto ma anche auto da corsa o auto di lusso. È stupefacente!

Personalmente preferisco le auto più vecchie mentre Norbert è affascinato dalle auto degli anni ’70 e ’80. Il bello di La Cité de l’Automobile è che ci sono auto per tutti i gusti, puoi persino guidarne alcune!

GIORNI 2-3 : Colmar

Colmar è la città più popolare da visitare lungo la Strada del Vino dell’Alsazia. Rispetto agli altri villaggi dell’Alsazia, Colmar è relativamente grande, con una buona scelta di alloggi e restauro, quindi è il luogo perfetto per impostare il tuo campo base per un giorno o due. Abbiamo trascorso tre notti a Colmar.

Il centro storico di Colmar è il punto forte della città. È fatto di case a graticcio, vicoli di ciottoli e canali pittoreschi (Piccola Venezia). Il modo migliore per visitare Colmar è seguire il Tourist Trail. Il sentiero segnalato conduce i visitatori in un anello di 6,1 km intorno alla città (tempo stimato: 2,5 ore). Il percorso è delineato sulla mappa gratuita della città vecchia di Colmar dall’ufficio turistico. In alternativa, segui semplicemente i triangoli d’oro (in rilievo con Lady Liberty) per le migliori attrazioni di Colmar. Ogni attrazione di Colmar presentava un segno di informazioni pertinenti che fornivano una storia di Colmar, in Francia (sia in francese che in inglese).

A Colmar, è una buona idea fare un tour del vino dell’Alsazia di un’intera giornata o di mezza giornata come introduzione ai vini dell’Alsazia. Una volta apprese le basi del vino d’Alsazia e fatto alcune degustazioni, sarai meglio preparato per trattare con i piccoli produttori di vino e fare acquisti interessanti.

Non hai una macchina? La città di Eguisheim, appena a sud-ovest di Colmar, può essere raggiunta in bicicletta in meno di un’ora! In alternativa, fai un tour di un’intera giornata per esplorare i più bei villaggi dell’Alsazia.

GIORNO 3 : Keyserberg

Kaysersberg è un altro grazioso villaggio alsaziano che merita una breve sosta su questa Strada del Vino dell’Alsazia. Il villaggio è costruito dal fiume Weiss, che scorre tra le case.

Oltre all’architettura delle case a graticcio e ai colori pastello, così tipici della regione, Kaisersberg ha altri luoghi eccezionali come il municipio del Rinascimento renano, il ponte fortificato del XVI secolo e le rovine del castello del XIII secolo che ancora dominano il villaggio da la collina. Da non perdere infine la decorazione in pietra di case ed edifici pubblici e le vecchie insegne dei negozi.

GIORNO 4 : Riquewihr

Se devi scegliere un solo villaggio da visitare in Alsazia, Riquewihr ha tutto per innamorarsene. Questo villaggio fortificato circondato da vigneti ed elencato tra i Borghi più belli di Francia è stato costruito nel XVI secolo ed è come se il tempo avesse rallentato in questa città.

Oltre alle sue belle case a graticcio e ai vicoli pittoreschi, Riquewihr ha non meno di 40 monumenti classificati come monumenti storici. Segui le mura della città e visita le 3 torri di difesa del villaggio, alcune delle fortificazioni più antiche qui. La Torre dei Ladri era l’ex prigione di Riquewihr.

GIORNO 4 : la strada dei grand Cru

Oltre i limiti di Riquewihr si trova uno splendido orizzonte pieno di vigneti che crescono tra alcune colline. Questo è il punto di partenza della Strada del Vino dei Grands Crus che attraversa i vigneti alsaziani dei territori comunali di Riquewihr, Beblenheim, Benwihr, Hunawihr e Zellenberg. (Sentiero dei Grands Crus). Questo bucolico percorso di 16 km è scandito da pannelli che spiegano i lavori nei vigneti e la produzione del vino.

Punto di partenza: Auberge du Schoenenbourg a Riquewihr ed è aperto tutto l’anno tranne durante la vendemmia.
Livello di difficoltà: facile
Durata: 4 ore e 30 min per il percorso completo (anello) ma lo abbiamo tagliato a Zellenberg – un anello più piccolo – per mancanza di tempo. Da Zellenberg siamo tornati a Riquewihr per comprare del vino!

GIORNO 5 : Eguisheim

Eguisheim è una cittadina molto carina, inserita nell’elenco dei Borghi più belli di Francia. A Eguisheim le strade sono disposte in cerchi concentrici attorno al castello di Eguisheim. Passeggia per le strette strade acciottolate, fiancheggiate da una splendida architettura di case a graticcio con balconi e finestre piene di fiori. Da non perdere la piazza centrale con la sua magnifica fontana in pietra e la colorata Cappella di San Leone al suo interno.

GIORNO 5 : e tre torri di Eguisheim

I tre castelli sulla collina dello Schlossberg (591 m) sono una bella passeggiata da fare. I castelli furono costruiti durante l’XI e il XII secolo da tre famiglie della regione. Tutti e tre i castelli furono distrutti nel 1466 durante la Guerra dei Sei Oboli.

Escursione ai 3 castelli -Eguisheim
I castelli di per sé non sono niente di spettacolare ma l’escursione fino alla collina è bellissima. Abbiamo preso il sentiero che parte dal campeggio “Les Trois Chateaux” a Eiguisheim. Lungo la strada, abbiamo attraversato i vigneti, la cittadina di Husseren-Les-Châteaux e un po ‘di foresta alla fine dell’escursione.
Inoltre, questo sentiero offre un panorama eccezionale su tutta la valle e sui suoi tre castelli. Anche i panorami dalla cima della collina sono fantastici.

GIORNO 5 : Il castello di Haut-Koenisgsbourg

Sulla strada per Strasburgo, la fine di questa Strada del Vino dell’Alsazia, fermati allo Château du Haut Koenisbourg, uno dei castelli più interessanti di Francia. Questo è un castello fortificato costruito nel 12 ° secolo ma profondamente trasformato nel corso dei secoli che domina la pianura alsaziana dalla roccia di Buntsandstein.

Il castello fu costruito dalla famiglia Hohenstaufen come parte di una linea di difesa per rafforzare il loro potere in Alsazia. Nel corso dei secoli il castello fu conteso da diverse famiglie e nazioni fino a quando fu gravemente danneggiato durante la Guerra dei Trent’anni e fu abbandonato.

Nel XX secolo il castello subì un profondo restauro sotto la diretta supervisione di Guglielmo II che visitò regolarmente i lavori. Per il Kaiser, questo castello segnava il confine occidentale dell’Impero tedesco.

GIORNO 6 : Strasburgo

Strasburgo è la capitale della regione del Grand Est, ex Alsazia. Sede del Parlamento europeo, Strasburgo è una città internazionale, non troppo grande ma non troppo piccola, con un patrimonio molto interessante del periodo medievale e rinascimentale.

I siti più importanti di Strasburgo sono il pittoresco quartiere di La Petite France – l’ex distretto di conciatori, mugnai e pescatori lungo le rive del fiume Ill – e la sua enorme cattedrale, alta 142 metri! Dopo aver visitato la cattedrale si consiglia di salire in cima alle torri per ammirare la città dall’alto. Durante le giornate limpide è possibile vedere la Foresta Nera in Germania.

Bene amici di ZWIN dopo questo intinerario per le strade del vino spero che vi abbia fatto venir la voglia di partire e visitare questa bellissima regione

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *